Gian Carlo, 56 anni Milano.

Nel 1997, mia figlia Sara, all’epoca di 9 anni, subì in pochi mesi una perdita di diottrie progressiva molto grave. Quando la dott.ssa Leoni iniziò la terapia di rieducazione visiva Sara accusava un difetto di 6 diottrie. Ho sottoposto la bambina a questo ciclo di terapia con la speranza di fermare la miopia che col suo avanzamento aveva sconvolto la mia famiglia; mia moglie ed io eravamo seriamente preoccupati.
In pochi mesi la miopia progressiva, non solo si arrestò ma il difetto si ridusse notevolmente. Oggi mia figlia (24enne ed iscritta al 4° anno alla facoltà di medicina) utilizza un occhiale da 1,5 diottrie.
Il consiglio di ricorrere a questo metodo è veramente sentito.
Chiama Ora
Email